Depositi fiscali

Un deposito fiscale consente al gestore di esercitare il commercio di bevande spiritose senza dover immobilizzare inutilmente il capitale. Nei depositi fiscali le bevande spiritose possono essere conservate in esenzione da imposta. Solo all’uscita dal deposito fiscale l’imposta è dovuta.  

Un deposito fiscale comprende tutti i locali aziendali autorizzati e riportati in una planimetria. In tali locali si possono produrre, trasformare, depositare, far invecchiare, travasare o imbottigliare bevande spiritose. Attualmente il 90 per cento delle bevande spiritose consumate in Svizzera proviene da depositi fiscali.

Condizioni per la gestione di un deposito fiscale

Per la gestione di un deposito fiscale è necessario presentare all’AFD una relativa domanda di autorizzazione mediante il modulo «Domanda di gestione di un deposito fiscale».

L’AFD autorizza un deposito fiscale se:

  • sono gestiti annualmente almeno 200 litri di alcol puro
  • sono prestate le garanzie necessarie
  • dal controllo risulta che i locali e i recipienti soddisfano i requisiti dell’AFD
  • sono garantiti lo svolgimento corretto della procedura e la sicurezza fiscale

L’autorizzazione per gestire un deposito fiscale può essere rilasciata per un periodo limitato e può essere vincolata a oneri. L’autorizzazione non è trasferibile.

Le aziende che gestiscono un deposito fiscale si basano sulle direttive e sui principi del «Capitolato d’oneri per i gestori di un deposito fiscale».

Contatto

Amministrazione federale delle dogane
Divisione alcol e tabacco
Sezione imposta sulle bevande spiritose
Route de la Mandchourie 25
2800 Delémont

Tel.
+41 58 462 65 00
Fax
+41 58 463 18 28

spirituosen@ezv.admin.ch

Stampare contatto

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/temi/alcohol/inlandproduktion/gewerbeproduktion/steuerlager.html