Invio di lettere e pacchi

Tutti gli invii dalla Svizzera all' estero devono essere dichiarati per l'esportazione.

I pacchi e le lettere vengono dichiarati dal trasportatore (p. es. DHL, UPS, La Posta ecc.) che allestisce le dichiarazioni doganali sulla base delle indicazioni del mittente. Quest'ultimo è tenuto a dichiarare il contenuto del proprio invio in modo completo e veritiero.


Prescrizioni d'esportazione speciali (disposti di natura non doganale)

L'esportazione di alcune merci è limitata e possibile solo previa autorizzazione; per determinati prodotti vige addirittura il divieto assoluto di esportazione. In particolare i seguenti prodotti sono soggetti a restrizioni o divieti (elenco non esaustivo):

  • armi (p. es. armi da fuoco, coltelli, dispositivi che producono elettrochoc, spray lacrimogeni, manganelli ecc.);
  • rivelatori di radar;
  • stupefacenti e medicamenti contenenti stupefacenti;
  • articoli che contengono rappresentazioni illegali di atti di cruda violenza o scene pornografiche;
  • copie pirata di supporti elettronici di dati;
  • articoli di marca e di design contraffatti;
  • beni culturali;
  • animali, prodotti animali e piante che sottostanno alla protezione delle specie (CITES).

Restituzione dei tributi d'entrata per effetto della riesportazione

Informazioni a questo riguardo sono desumibili dalla pubblicazione 18.86; Pubblicazioni.


Importazione al paese di destinazione in franchigia di dazio

Per un'importazione preferenziale di merci originarie (in franchigia di dazio o all'aliquota ridotta) verso Paesi con i quali sussiste un accordo di libero scambio (p. es. UE, AELS), prima dell'esportazione l'esportatore svizzero deve rilasciare una prova dell'origine. Ulteriori informazioni sono disponibili ai seguenti link: Istruzioni concernenti il rilascio e l'impiego di prove dell'origine, D.30 Accordi di libero scambio.


Spese di imposizione

Per le loro prestazioni di servizio, La Posta e le ditte di corriere riscuotono, nell'ambito dell'imposizione doganale, diverse tasse che variano a seconda della ditta. In caso di domande sulle spese di imposizione, è necessario rivolgersi direttamente alla ditta interessata.

Procedura

  • Invii della posta-pacchi: oltre a indicare l'indirizzo postale, il mittente compila la dichiarazione doganale CN 23 (disponibile presso la Posta) e allega una copia della fattura o un altro giustificativo del valore (estratto Internet, contratto d'acquisto ecc.). Il servizio clienti Postverzollung è a disposizione per ulteriori informazioni relative alle imposizioni: tel. 0041 848 639 639; e-mail: postverzollung@post.ch; Internet: www.post.ch. Per informazioni sul rintracciamento degli invii: tel. 0041 800 888 100.
  • Invii della posta-lettere: il mittente compila e incolla sulla busta un'etichetta verde CN22 (ottenibile presso la Posta). Per comprovare il valore è sufficiente una copia della fattura da allegare all'invio con una busta trasparente autocollante.
  • Traffico di corriere: Al fine di chiarire la procedura con una ditta di corriere nonché i costi esatti, consultare Internet o l'annuario telefonico in versione elettronica (p. es. www.directories.ch).
https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/informazioni-per-privati/acquisti-in-internet--invii-postali-e-di-corriere/esportazione-dalla-svizzera/invio-di-lettere-e-pacchi.html