Merci destinate a istituti di beneficenza o ad opere caritative

Per importare merci in franchigia di dazio e IVA destinate a organizzazioni riconosciute di utilità pubblica e a opere assistenziali è necessario presentare una domanda al circondario doganale competente. Una volta ottenuta l'autorizzazione è possibile importare tali merci in franchigia di tributi.

I circondari doganali forniscono altresì informazioni sulle organizzazioni e sulle opere assistenziali autorizzate all'importazione di queste merci.

L'esenzione da tributi viene praticamente accordata a tutti i prodotti non destinati alla vendita (regali o donazioni). Per essere considerati in franchigia di tributi, tali prodotti devono essere donati da privati domiciliati all'estero a bisognosi, a vittime di catastrofi naturali o a opere assistenziali. Tali donazioni devono tuttavia rispettare il principio della proporzionalità.

Al contrario, le merci donate che vengono dapprima vendute in Svizzera e il cui ricavo di vendita va a favore delle persone coinvolte sono assoggettate a tributi.

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/informazioni-per-ditte/esenzioni--agevolazioni--preferenze-doganali-e-contributi-all--e/importazione-in-svizzera/traffico-di-merci-in-franchigia-di-dazio--esenzione-dal-dazio-/merci-destinate-a-istituti-di-beneficenza-o-ad-opere-caritative.html