Depositi franchi doganali

Nei depositi franchi doganali (depositi delle merci) vengono immagazzinate temporaneamente merci non imposte e non tassate. Essi vengono gestiti da enti privati, sono di natura pubblica e accessibili a tutte le persone interessate.

Principali vantaggi dei depositi franchi doganali

  • Immagazzinamento in transito: la merce in transito può essere immagazzinata nel territorio doganale senza versare tributi all'importazione.

  • Deposito a credito: i tributi all'importazione per la merce destinata a essere venduta nel territorio doganale devono essere versati solo al termine dell'immagazzinamento (dichiarazione doganale definitiva).

Dal confine, la merce giunge al deposito franco doganale in regime di transito. Dopo l'immagazzinamento temporaneo la merce può essere importata definitivamente oppure asportata dal territorio doganale nel regime di transito.

Cambiamenti che servono al mantenimento della merce durante il suo immagazzinamento (p. es. eliminazione dell'imballaggio esterno, cambio d'imballaggio, prelievo di campioni) sono ammessi senza autorizzazione dell'AFD. Per la merce in transito (riesportazione nell'UE) vigono disposizioni particolari.

Le seguenti merci possono essere immagazzinate temporaneamente in un deposito franco doganale in esenzione da tributi:

  • merci soggette a tributi elevati;
  • merci che soggiacciono a contingentamento e
  • merci immagazzinate temporaneamente il cui impiego non è ancora noto.

Sono applicabili i disposti federali di natura non doganale. Le merci protette richiedono ad esempio un certificato CITES e i beni culturali vanno dichiarati mediante modulo 11.95.

Siete interessati a ricevere un'autorizzazione per la gestione di un deposito franco doganale? Ulteriori informazioni sono ottenibili presso la direzione di circondario competente.

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/informazioni-per-ditte/dichiarazione-delle-merci/importazione-in-svizzera/depositi-franchi-doganali.html