Programma di trasformazione DaziT

DaziT è un progetto globale di modernizzazione e trasformazione dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD). La digitalizzazione integrale delle formalità doganali richiede il rinnovo dell’ambiente TIC nonché di tutti i processi aziendali dell’AFD. La dogana deve essere portata nell’era digitale. 

Il nome DaziT è composto da «dazi», ovvero dazio o più in generale dogana, e «T», ovvero trasformazione. Con «IT» si intende indicare il ruolo centrale dell’informatica. 

I tre obiettivi principali del programma DaziT sono: 

  • Digitalizzazione integrale delle operazioni: sarà così possibile sfruttare appieno le semplificazioni nei rapporti interni ed esterni rese oggi possibili dalla tecnologia nonché conseguire risparmi a tutti i livelli sul piano del dispendio amministrativo.
  • Vicinanza ai clienti e mobilità: i clienti potranno entrare in contatto con l’AFD in qualsiasi momento e ovunque si trovino, comunicare con essa, accedere ai suoi servizi e utilizzarli senza interruzione dei media e con un dispendio minimo. Avranno inoltre accesso ai dati che li riguardano e che sono già a disposizione dell’AFD.
  • Organizzazione agile e reattiva: l’AFD avrà la capacità tecnologica e organizzativa di proiettarsi rapidamente verso nuove sfide in collaborazione con partner in Svizzera e all’estero (p. es. per la sorveglianza coordinata dell’area di confine).

Stato attuale dei lavori

In occasione della sua seduta del 15 febbraio 2017 il Consiglio federale ha licenziato il messaggio relativo al finanziamento del programma DaziT. Il 14 giugno 2017, il Consiglio nazionale l’ha approvato con 179 voti contro 0. Il 12 settembre 2017, il Consiglio degli Stati l’ha anche approvato all'unanimità. Con questo voto, il credito speciale DaziT di circa 400 milioni di franchi è stato definitivamente approvato.

Ufficialmente il programma DaziT inizierà nel 2018 e terminerà nel 2026. In realtà, già quest’anno verranno affrontati importanti lavori preparatori di base. La responsabile del programma è la signora Isabelle Emmenegger (Consiglio di Direzione dell’AFD). 

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/temi/progetti/dazit.html