Prevenzione e tutela della gioventù

Prevenzione

La sfera di competenza della divisione alcol e tabacco (A AT) non tocca, a priori, la prevenzione nel senso più generale del termine. Dato che è incaricata segnatamente della regolamentazione del commercio e della pubblicità per l'alcol, l’A AT concentra il suo operato innanzitutto sugli aspetti strutturali della prevenzione, come il controllo e l'ottimizzazione del rispetto delle disposizioni legali. 

Tutela della gioventù

La legge vieta la vendita o la consegna gratuita di

  • vino, birra e sidro ai minori di 16 anni;
  • bevande spiritose, aperitivi e alcopop ai minori di 18 anni.

Se esistono dubbi circa l'età del giovane cliente, bisogna richiedere un documento d'identità (passaporto, carta d'identità o licenza di condurre).

Nel punto vendita deve essere collocato un cartello ben visibile che richiama l'attenzione sulle limitazioni alla consegna.

I Cantoni possono applicare anche leggi più severe, come ad esempio il Cantone Ticino che vieta la vendita di bevande alcoliche ai minori di 18 anni di età. Anche i singoli punti vendita possono applicare limiti d'età più severi. Ad esempio in alcuni stadi non viene di principio servito alcol ai minori di 18 anni. 

Contatto

Divisione alcol e tabacco

Amministrazione federale delle dogane
Divisione alcol e tabacco
Sezione mercato dell'alcol e pubblicità
Route de la Mandchourie 25
2800 Delémont

Tel.
+41 58 462 65 00
Fax
+41 58 463 18 28

khw@ezv.admin.ch

Stampare contatto

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/temi/alcohol/praevention_jugendschutz.html