Disposizioni svizzere relative ai viaggi

Informazioni sui viaggi all'estero, in Svizzera e sull'obbligo di quarantena per chi entra in Svizzera da determinate regioni.

Dal 15 giugno 2020, con tutti i Paesi dell’UE e dell’AELS nonché con il Regno Unito vale di nuovo il principio della libera circolazione delle persone. Le restrizioni per i viaggi all’estero per acquisti, attività ricreative o visite sono state sospese e tutti i valichi di confine sono di nuovo aperti. L’Amministrazione federale delle dogane (AFD) eseguirà, come di consueto, i controlli sulla base dei rischi al fine di contrastare contrabbando e criminalità transfrontaliera.

I seguenti Paesi dell’UE non aderiscono all’area Schengen e, pertanto, l’entrata in Svizzera da questi Paesi è soggetta a restrizioni anche dopo il 15 giugno 2020: Bulgaria, Cipro, Croazia, Irlanda e Romania.

In un secondo tempo il Consiglio federale, d’intesa con gli Stati Schengen, deciderà in merito all’allentamento delle restrizioni nei confronti di Stati terzi sull’entrata in Svizzera.

Obbligo di quarantena

Per le persone che hanno soggiornato in un Paese o una regione con rischio elevato di contagio ed entrano in Svizzera vige l’obbligo di quarantena. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’Ufficio federale della sanità pubblica:

Obbligo di quarantena per chi entra in Svizzera

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/teaser-pagina-iniziale/brennpunkt-teaser/coronavirus/ausland-einkaufen-freizeitaktivitaeten.html