Piante, fiori recisi e protezione delle specie (CITES)

1. Piante vietate all'importazione

Le piante, gli alberi e i cespugli qui appresso sono vietati all'importazione, poiché possono essere vettori di organismi nocivi particolarmente pericolosi.

a) Provenienti da tutti gli stati

  • cotognastro (Cotoneaster)
  • Photinia davidiana (sin. Stranvaesia davidiana)

b) Provenienti da stati diversi da quelli dell'UE, Norvegia e Islanda

  • agazzino (Pyracantha)
  • arancio trifogliato ((Poncirus) 
  • biancospino (Crataegus) di ogni genere e sorta
  • castagno (Castanea)
  • conifere
  • cotogno (Cydonia)
  • cotogno del Giappone (Chaenomeles)
  • farinaccio, risp. sorbo degli uccelli (Sorbus)
  • kumquat o mandarini cinesi (Fortunella) 
  • melo (Malus)
  • nespolo (Mespilus)
  • nespolo del Giappone (Eriobotrya)
  • patate e simili Solanaceae (Solanacea)
  • pero (Pyrus)
  • piante d'agrumi (Citrus) 
  • piante di frutta a nocciolo (albicocco, ciliegio, mandorlo, pesco e prugno) e tutte le forme decorative della specie Prunus
  • quercia (Quercus)
  • rose
  • viti (Vitis)

2. Altre piante o parti di piante (incl. la frutta e la verdura)

a) Importazione dall'UE, Norvegia e Islanda

Le piante (vive o parti di piante) nonché i bulbi da fiore, il terriccio per orti e giardini non soggiacciono ad alcun provvedimento fitosanitario, sempre che tali merci siano importate nel traffico turistico per uso proprio.
Eccezione: piante secondo la cifra 1a (vive o parti di piante).

b) Importazione da altri stati

Le piante (vive o parti di piante), nonché i bulbi da fiore, importati da Stati diversi da quelli dell'UE, Norvegia e Islanda soggiacciono al controllo del servizio fitosanitario2); altrimenti non possono essere importati (v. cifra 1b).

Chi desidera importare tali piante o dei prodotti vegetali deve ragguagliarsi tempestivamente presso l'Ufficio federale dell'agricoltura in merito alle disposizioni vigenti.


2) Tolleranze per persona: fiori recisi (mazzi) sino ad un massimo di 3 kg nonché frutta e verdura (tranne le patate) sino ad un massimo di 10 kg non soggiacciono a misure di protezione delle piante.

3. Protezione delle specie piante

La convenzione di Washington sulla protezione delle specie (CITES) contempla circa 25 000 specie vegetali protette a livello mondiale.

L'importazione di tali piante o di loro prodotti è vietata o soggetta ad autorizzazione (p.es. orchidee, cactus, determinati legni tropicali e piante medicinali; www.cites.ch).

Permessi

Informazioni ed eventuali autorizzazioni sono rilasciate dall'USAV:

Servizi

Info Dogana - Attraversare la dogana svizzera (Mod. 18.50) (PDF, 1 MB, 08.07.2019)Scopo del presente opuscolo è facilitare il passaggio attraverso la dogana svizzera. Conoscete l’applicazione doganale QuickZoll?.

Contatto

Protezione dei vegetali

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG Protezione dei vegetali
Mattenhofstrasse 5
3003 Berna
Tel.
+41 58 462 25 90
Fax
+41 58 462 26 34

Ufficio federale dell'agricoltura

Protezione delle specie

Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV Schwarzenburgstrasse 155
3003 Berna
Tel.
+41 58 463 30 33
Fax
+41 58 463 85 22

cites@blv.admin.ch

Stampare contatto

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/informazioni-per-privati/animali-e-piante/piante--fiori-recisi-e-protezione-delle-specie--cites-.html