Importazione in Svizzera

Qui di seguito sono riportati i casi in cui le importazioni di merci beneficiano di tributi ridotti.

Merci inizialmente esportate in modo definitivo che vengono rispedite in Svizzera (cosiddette merci svizzere di ritorno) possono essere reimportate in franchigia di dazio a determinate condizioni, ad esempio se si tratta di merci difettose. È importante fare una distinzione tra merci in franchigia di dazio, merci esenti dall'IVA e merci in franchigia di tributi.

Sono altresì merci in franchigia di dazio gli oggetti d'arte e d'esposizione per musei o le masserizie di trasloco.

Le merci, che adempiono le disposizioni sul libero scambio, ovvero quelle relative ai Paesi in sviluppo (SPG/GSP), soggiacciono a un'aliquota di dazio ridotta o sono del tutto esenti da dazio.

È possibile importare temporaneamente merci in franchigia di tributi con una dichiarazione doganale d'ammissione temporanea (DDAT) o un libretto ATA. Le merci devono essere riesportate entro un termine prestabilito.

Il traffico di perfezionamento concerne l'importazione temporanea di merci per la lavorazione, la trasformazione o la riparazione in Svizzera. Esempi: doratura di gioielli esteri con successiva riesportazione, riparazione in Svizzera e riesportazione ecc.

Nella rubrica Agevolazioni doganali sono elencate altre eccezioni.

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/informazioni-per-ditte/esenzioni--agevolazioni--preferenze-doganali-e-contributi-all--e/importazione-in-svizzera.html