Inaugurazione della nuova ubicazione dell’Ufficio centrale di controllo dei metalli preziosi a Brügg (BE)

Lunedì 2 luglio 2018 è stata inaugurata a Brügg una nuova ubicazione dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD), nella quale sono situati l’Ufficio centrale di controllo dei metalli preziosi e l’Ufficio di controllo di Bienne. Il Direttore dell’AFD, Christian Bock, ha definito i collaboratori del controllo dei metalli preziosi dei pionieri. 

05.07.2018, Alex Josty

ZEMK Brügg - Goldbarren

Thomas Brodmann, capo dell’Ufficio centrale di controllo dei metalli preziosi, ha dato il benvenuto a 60 ospiti nella nuova ubicazione presso la Industriestrasse 37 a Brügg. Si è dimostrato soddisfatto di avere riunito sotto lo stesso tetto i 20 collaboratori dell’Ufficio centrale di controllo dei metalli preziosi e dell’Ufficio di controllo di Bienne: «Con il raggruppamento dei compiti, la semplificazione dei processi e la buona raggiungibilità, l’AFD fornisce a Brügg un contributo a favore dei clienti, dell’economia e dell’intero Paese».

Visione del programma DaziT: semplice, snello e valore aggiunto per i clienti

Il Direttore dell’AFD ha sottolineato il fatto che il trasloco e l’inaugurazione ufficiale rappresentano simbolicamente la conclusione di un progetto durato due anni, con il quale l’AFD ha aumentato a tutti i livelli l’efficienza del controllo dei metalli preziosi. Aspetto fondamentale è stata la visione del programma DaziT, con processi semplici e snelli nonché con un valore aggiunto per i clienti.

A Brügg sono stati riuniti sotto lo stesso tetto la ricerca e lo sviluppo, il supporto tecnico nonché la sicurezza e i controlli. Bock si è mostrato entusiasta dei nuovi uffici: «Ho notato soprattutto la piacevole luce negli uffici, che è stata realizzata secondo le nuove conoscenze in materia di illuminazione interna. Studi scientifici dimostrano infatti che una buona illuminazione influisce positivamente sull’umore e sulla motivazione».

«I collaboratori del controllo dei metalli preziosi sono dei pionieri»

Ciò è particolarmente importante dato che l’AFD necessita di collaboratori motivati. Questi ultimi sono determinanti per l’attuazione del programma di trasformazione DaziT. Bock ha definito i collaboratori del controllo dei metalli preziosi dei pionieri, dato che in pochissimo tempo sono riusciti a semplificare e migliorare la propria organizzazione e a orientarla verso i clienti. Questo processo è in corso a livello globale anche presso l’AFD con il programma DaziT. In seguito il Direttore ha elogiato la flessibilità dei collaboratori: «L’insediamento qui a Brügg è un simbolo e rappresenta un contributo importante per DaziT».

Bock ha ringraziato i rappresentanti comunali di Brügg, Marc Meichtry e Beat Heuer, per l’ospitalità e la buona collaborazione nell’ambito del trasloco. Ha esteso il ringraziamento anche a Thomas Brodmann, capo dell’Ufficio centrale di controllo dei metalli preziosi, e al suo sostituto Steve Humbert nonché a Roland Gogniat, capo dell’Ufficio di controllo di Bienne.

Immagini

https://www.ezv.admin.ch/content/ezv/it/home/documentazione/pubblicazioni/forum-d---la-rivista-della-dogana-svizzera/events/einweihung-edelmetallkontrolle-bruegg.html