Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

  • Pagina iniziale

Fine navigatore

Versione stampa Stampa | dividere:    



In questo periodo, sempre più cittadini ricevono e-mail o SMS che risultano essere inviati dall'«Amministrazione federale delle dogane». Quest'ultima mette in guardia da simili messaggi e consiglia di ignorarli e di eliminarli.


Novità



Ritornare alla prima pagina Pagina antecedente 1 2 3 4 5 6 Pagina seguente Ritornare all' ultima pagina
Articolo 1 - 8 da 45


A fine agosto il Consiglio di Direzione dell’AFD ha approvato gli obiettivi dello studio sulle procedure nel traffico delle merci.

La dichiarazione doganale, che può ora essere redatta anche in inglese, deve da sempre contenere una designazione della merce chiara e corretta. Da tempo l’AFD constata che questa indicazione è sempre meno precisa. Se in futuro gli uffici doganali constatano designazioni della merce imprecise o incomplete, rifiuteranno le dichiarazioni doganali affinché siano rettificate.

Nel 2006 e nel 2008, sono state adeguate le note esplicative svizzere relative alla voce di tariffa 0201. Sulla base degli sviluppi a livello internazionale è necessario effettuare un’ulteriore modifica.

Tutti gli invii provenienti dall'estero sono per principio assoggettati al dazio e all'IVA. Le imposizioni nel traffico postale e di corriere sono effettuate dal trasportatore (DHL, UPS, La Posta ecc.). Pertanto solo il trasportatore può essere d'aiuto nella ricerca di un invio.

Esce Forum D. 2/16

In questo periodo, sempre più cittadini ricevono e-mail o SMS che risultano essere inviati dall’«Amministrazione federale delle dogane». Quest’ultima mette in guardia da simili messaggi e consiglia di ignorarli e di eliminarli.

L’elevato numero di migranti che entrano in Svizzera dall’Italia pone il Corpo delle guardie di confine davanti a grandi problemi. Informazioni sulla situazione al confine meridionale.

Nell’ambito di questo studio, le attuali procedure doganali nel traffico delle merci e in quello turistico vengono esaminate in maniera approfondita, adeguate e, se necessario, ne vengono definite delle nuove. Lo studio è svolto in collaborazione con gli operatori economici e Uffici federali interessati. L’Amministrazione federale delle dogane informerà regolarmente sullo stato di avanzamento dello studio e sulle decisioni intermedie.



Ritornare alla prima pagina Pagina antecedente 1 2 3 4 5 6 Pagina seguente Ritornare all' ultima pagina
Articolo 1 - 8 da 45


Fine zona contenuto