Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

  • Pagina iniziale

Fine navigatore

Versione stampa Stampa | dividere:    



Novità



Ritornare alla prima pagina Pagina antecedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Pagina seguente Ritornare all' ultima pagina
Articolo 1 - 8 da 94


Quanta carne posso importare in Svizzera in franchigia di tributi? Fino a che importo posso spendere giornalmente nei miei acquisti all’estero senza dover pagare l’IVA?
Per rispondere in maniera semplice e chiara a questo tipo di domande, l’Amministrazione federale delle dogane ha creato un filmato che riassume le disposizioni doganali più importanti nel traffico turistico. In tal modo il passaggio del confine per i privati dovrebbe risultare facilitato.


L’Amministrazione federale delle dogane ha pubblicato un volantino relativo alla presentazione di ricorsi. Esso spiega come procedere e quali spese vengono riscosse.

Berna, 4 aprile 2016. Da oggi le richieste di carattere generale dei cittadini e delle ditte sono trattate da una centrale d’informazione. Il nuovo servizio è disponibile dal lunedì al venerdì al numero 058 467 15 15. I collaboratori rispondono in italiano, tedesco, francese e inglese.

In data odierna Christian Bock ha assunto la funzione di Direttore generale delle dogane a Berna.

Una guardia di confine al lavoro
La dogana svizzera si adopera a favore dell'economia, della sicurezza e della salute

Migrazione, criminalità transfrontaliera e contrabbando hanno rappresentato una grande sfida per l’Amministrazione federale delle dogane (AFD) anche nel 2015. Con 21,7 miliardi di franchi le entrate sono ulteriormente diminuite (2014: 23,6 mia.). Il Corpo delle guardie di confine (Cgcf) ha registrato un valore record dei soggiorni illegali constatati (31 038). Si tratta di oltre il doppio rispetto al 2014. In questo contesto sono aumentati anche i casi connessi all’attività dei passatori. Gli inquirenti doganali hanno trattato oltre 14 000 nuovi casi di contrabbando organizzato in modo professionale.

Dal 1° febbraio 2016 nell’ambito dell’accordo di libero scambio Svizzera-UE sarà applicata la «Convenzione regionale sulle norme di origine preferenziali paneuromediterranee» (Convenzione PEM). Quest’ultima consente alle imprese di scambiare liberamente merci tra Svizzera, UE e vari Paesi dei Balcani occidentali. Grazie all’entrata in vigore della Convenzione PEM si creano inoltre nuove possibilità di cumulo per beni agricoli.

La circolare sottostante contiene informazioni supplementari concernenti l’ordinanza sulla riduzione temporanea delle aliquote di dazio per tessili, approvata dal Consiglio federale il 18 novembre 2015 ed entrata in vigore il 1° gennaio 2016.



Ritornare alla prima pagina Pagina antecedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Pagina seguente Ritornare all' ultima pagina
Articolo 1 - 8 da 94


Fine zona contenuto